"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

domenica 25 aprile 2021

E QUESTO È IL FIORE…



Un link  Ricordandoci di quell’ Aprile

9 commenti:

Sara ha detto...

Tutti gli Archivi di Stato oggi sui social hanno celebrato il 25 aprile, ognuno ha dato il suo contributo, c'è ancora tanto da raccontare!

alberto bertow marabello ha detto...

Viva la libertà
E chi l'ha cercata per noi

Vera ha detto...

Sara, tanto, anche il diario di mio padre da scansionare e decifrare...

Che viva Alberto, Negli occhi e nei cuori delle ragazze e dei ragazzi che hanno il coraggio di raccogliere il testimone e continuare a coltivarene la memoria.

Berica ha detto...

Grazie alle Partigiane e ai Partigiani; il loro fiore ci ricorda ogni giorno di scegliere di essere resistenti.
Buona Liberazione Vera.

Vera ha detto...

Grazie Berica, un abbraccio virtuale e buona liberazione anche a te

Gaini ha detto...

... un fiore che è come uno schiaffo al "potere incombente", ai persistenti noti, alla fascia di pseudo-politici che quei fiori non vede e strapperebbe sempre e per sempre

Vera ha detto...

Vero Giani, e benvenuto. Peccato che -"ogni popolo ha i politici che si merita"- Guardati in giro ti sembra che noi nel complesso si sia migliori? Ladri, litigiosi, truffaldini, pavidi, e senza senso civico. No non illudiamoci non siamo migliori di loro.

silvia ha detto...

ciao cara tutto bene?

Vera ha detto...

Silvia hai ragione ho disertato a lungo il mondo dei blog. Adesso abbastanza bene, ci siamo quasi "spianati" come dicono in Romagna. Tra i guai del mio compagno, la ristrutturazione della casa che era dei dei miei e il conseguente trasloco a BZ e la pandemia... Diciamo che questi ultimi anni sono stati complicati. Facebook semplice e semplicistico come è, è stato uno strumento meno impegnativo che ha sostituito almeno in parte i miei blog. Li è tutto effimero, poi due righe e qualche foto richiedono meno partecipazione e attenzione rispetto a quello che si pubblica su un blog. La pigrizia poi fa la sua parte, e probabilmente anche il sentire di non avere più molto da raccontare influisce.
Grazie per la tua visita, grazie per avermi tirata fuori dal mio buco di ragno ;)