"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

sabato 31 marzo 2012

QUANDO FACEVO SUL SERIO

Ovvero fragole per professione

In attesa che il fragoleto giocattolo oltre a crescere faccia qualcosa d’altro di interessante, tipo piena fioritura, primi frutti, invaiatura, inizio raccolta… (per ora sta facendo i primi fiori) vi offro una foto (opportunamente cammuffata) di Vera  in un fragoleto vero, giusto 20 anni fa. maggio 1992 campagna
Sono rimasta molto delusa, speravo che tra le vecchie foto analogiche ci fosse qualcosa in più dei nostri campi di fragole, ma per adesso ho trovato solo questa.

L’impianto è a fila binata con pacciamatura in film plastico con le manichette per l’irrigazione sotto.

Noi piantiamo tra fine luglio ed inizio agosto piantine frigo conservate a radice nuda, ne riparleremo più avanti fra qualche post, che il ciclo completo è abbastanza complesso.

Il terreno deve essere preparato con buon anticipo in modo che al momento dell’impianto sia ben strutturato, se potete non piantate “in piano” ma su prode (monticelli che corrono lungo la fila) la fragola detesta il ristagno d’acqua, le radici diventano facilmente preda di varie malattie fungine e i frutticini si coprono di botrite (la muffa grigia).
Se decidete di pacciamare con film plastico (è utile per contenere le infestanti, regolare l’umidità e mantenere i frutti puiti e discosti dal suolo) stendete prima sul monticello una manichetta per l’ irrigazione (coi forellini in basso).

Ma lasciamo l’argomento, tutte cose che data la stagione adesso non vi interessano.

Cosa potete fare per le vostre piante in attesa di cogliere? Potreste prendere in considerazione di incoraggiarle un po’ con una bella fertirrigazione. Avete del letame? o qualcuno che possa darvene un poco?
Mettetene qualche badilata in una vasca, coprite d’acqua lasciatelo al calduccio magari in serra, e dopo un paio di giorni usate il brodino per innaffiare le piante. Solitamente gradiscono molto. Se ripetete ringrazieranno.

Di cosa hanno paura le fragole in primavera? solitamente degli afidi, ma se il vostro orto è ben equilibrato non dovreste aver grossi problemi, in caso andate a caccia di coccinelle e traslocatele sulle piantine. Gli adulti, ma soprattutto le larve sono instancabili divoratori di pidocchi.

Se volete irrorare con macerato di ortica fatelo, ma malgrado quanto si dica ai pidocchi non cambia un granchè la vita, al limite aiuta un po le piante per l’apporto di un pizzico di azoto organico.

Con l’aumentare del caldo ai pidocchi si aggiunge il ragno rosso, l’oidio, la botrite. Giusto per rimanere nell’ambito di ciò che non si nega a nessuno, (oltre a qualche nottua e a tutte le lumache del campo) se poi la sfiga incombe di guai ce ne è molti altri: dalle virosi ai nematodi, dalla verticillosi al deperimento progressivo, ma lasciamo perdere.

Le fragole preferirebbero terreni non troppo calcarei altrimenti tendono ad evidenziare un po’ di clorosi (ingiallimento delle foglie tra una nervatura e l’altra) se diventa molto accentuata un poco di ferro aiuta. Eventualmente se sapete già che il problema pò presentarsi, aggiungete del solfato di ferro al terreno quando lo lavorate.

Per oggi basta fragole, pensiamo alle zucchine. 20120317_0145
ecco le piantine di quest’anno fotografate in smenzaio il 17 di marzo  al momento della ripicchettatura (passaggio dal semenzaio al vasetto)20120317_0148cotiledoni distesi, radici ben sviluppate e candide20120317_0147 circa 200 piantine. 20120326_0174 Eccole di nuovo il giorno 26. Tre giorni dopo erano già trapiantate in pieno campo.

20120326_0175 Questi invece sono cetrioli sempre il 26 marzo, loro sono un pochino più lenti e a oggi sono ancora nei vasetti.

11 commenti:

TroppoBarba ha detto...

Caspiterina, che bellissimo fragolaio! La cosa del letame mi stuzzica. Potresti essere piu` precisa con le dosi? Tipo un paio di badilate va bene, ma la vasca e` un po' vago. Dieci litri? Cento litri? Un litro? Grazie.

Vera ha detto...

Non c'è ua ricetta, l'importante è fare con quello che si ha. Diciamo circa un quarto di secchio di letame e tre quarti d'acqua, ma non troppo fresco il letame mi raccomando! Poi l'acqua la puoi aggiungere ancora quando è finita, regolati con il colore del "brodino" se è bello colorato va sempre bene.
E' un ottimo salva piante disperate.
L'anno scorso avevamo dei cetrioli sull'orlo del suicidio, che sono usciti dalla depressione in un baleno con quella cura.

mauri ha detto...

Ma 200 piante di zucchine? cos'è un giocattolo anche questo?, mi ricorda che ci sono vari tipi di giocattolo tipo le automobiline, tutto dipende dalla scala, tipo 1-10, 1-20, 1-30, ma il tuo giocattolino mi sembra fuori scala, non è certo un'orto da buontemponi e poi tutto questo terrorismo sulle fragole solo perchè non c'è biodiversita ma cultura intensiva è quella che crea i problemi, ma la mia idea di orto è più che altro un piccolo gicattolo in piccola scala, così per divertimi..... :)

Vera ha detto...

Bhe Mauri, nel sottotitolo del post c'è già una risposta.
Noi di campagna ci vivevamo.
Il mio compagno era coltivatore diretto, (certificato AIAB associazione italiana acricoltura biologica)io, transfuga dalla facoltà di agraria di Bologna, facevo la stagionale negli alberghi al mare e il resto dell'anno collaboravo in campagna.
Prima lui lavorava in una ditta floroviaistica, io ero bracciante agricola.
Quindi fragole per professione.

Per vari motivi nel corso degli anni abbiamo dovuto entrambi cambiare settore e oggi ci tocca una nuova capriola se si vuol mangiare. Bobbedol è adesso disoccupato senza tutele e con la terra che abbiamo a disposizione tenta di integrare il reddito di casa. quindi 200 zucchine seminate, qualcuna meno trapiantata.
Come minimo grandinerà.

TroppoBarba ha detto...

Grazie, sei stata gentilissima come al solito. Auguri per le zucchine, spero siano tante e belle. Ciao.

francesca/MoscO ha detto...

come si trapianta con una mano sola?

BACI!

Vera ha detto...

Mosco, con movimenti calmi e spirito irato

francesca/MoscO ha detto...

e la coda agitata? :D

(che tu fossi una testa di rapa mi era noto, ma di fragola mica lo sapevo! ;) )

mauri ha detto...

Ho visto che a Torino e Ravenna ha grandinato prima del previsto speriamo che almeno da voi il raccolto arrivi fino alla fine senza vederla credo ne abbiate bisogno, peccato essere così lontani altrimenti mi sa che venivo a far spesa era più comodo che coltivare l'orto, per darti un pò di buonumore ti consiglio di guardare questo video sulle verze http://www.youtube.com/watch?v=3-i7aM9Moww&feature=related chissa mai :)

Agricoltore Anacronistico ha detto...

Arrivo qui tramite l'amico TroppoBarba.
Complimenti e grazie per i consigli.

Vera ha detto...

@ Mauri grazie del pensiero, qui tutto bene, niente grandine e finalmente un poco di pioggia, adesso speriamo che non esageri col freddo, ieri notte 2,5° C e qui attorno la neve è dinuovo vicina, se questa notte cala ancora la temperatura temo molto per le mie zucchine ormai trapiantate in pieno campo.

@ Agricoltore Anacronistico: suvvia non sei così anacronistico ;)
Seguo il tuo blog anche se sono tra coloro che non potrebbero mai allevare polli (per non parlare delle altre bestiole da reddito) altrimenti morirebbero tutti di vecchiaia. Ma ecco... ammetto che qualche rara volta è piacevole che qualcuno lo faccia per me.