"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

domenica 6 novembre 2011

APPETITOSI ALIENI: Valle del Conca 2

(qui Valle del Conca 1 e Valle del Conca 0)

Come ho già raccontato altrove il bacino artificiale del torrente ha una regimentazione delle acque assai schizzofrenica, ad inizio autunno solitamente si presenta così come vedete: 2008-08-250627ma guardate bene, riuscite a scorgere decine di minuscole montagnole di terra?
Aspettate, qui ce ne sono di più:2008-08-250619diamo uno sguardo più da vicino 2008-08-250619aNo non sono talpe.
Le montagnole di terra sono su per giù grandi (piccole) come quella che otterreste riempiendovi la mano di terra.
Di cosa si tratta? Di un invito ad un banchetto per aironi, garzette, e affini (anche per gli umani veramente) che con il lungo becco  sondano questi nascondigli per tirarne fuori il malcapitato abitante: un alieno proveniente dalla Louisiana, eccolo ve lo presento
2008-08-250005aBruttino eh il gambero rosso della Louisiana? E anche un bel po' infangato, altrimenti sarebbe tutto vermiglio brillante.
Agressivo, vorace, e resistente; si è riprodotto a danno di qualsiasi forma animale acquatica o anfibia più piccola di lui, mangia pescetti, ranocchi, girini e se per caso ce ne fossero, gamberi di fiume nostrani (ma quelli poveretti sono ormai quasi introvabili sensibili all'inquinamento come sono).

2008-08-250006aQuesto ha cercato di mangiare anche me, o meglio la mia macchina fotografica. Al mio avvicinarsi anzichè ritrarsi ha alzato le chele minaccioso fino a mordicchiare l'obiettivo.2008-08-250013a
Con tutte le ragioni visto che anch'io avevo, come gli uccelli, iniziato a leccarmi i baffi. (uccelli con i baffi?)
Sulla spiaggia tra le grandi impronte degli aironi (che, qui sul Conca, si rifiutano categoricamente di farsi fotografare volando via quando noi siamo a centinaia di metri di distanza) ci sono decine e decine di gusci svuotati. Camminando sulla rena si sente spesso il sinistro scricchilio dei resti schiacciati sotto i piedi. I gamberi (i più grandi lunghi circa 20 cm chele escluse) si aggirano tra le spoglie dei compagni, apparentemente indifferenti a questo cimitero a cielo aperto. 

Sono stata brava, me ne sono andata senza riempirne la borsa anche se la tentazione di una bella grigliara era assai forte: il senso di colpa mitigato dal sapere che sono più dannosi che utili come tutte le specie aliene introdotte in habitat non loro.
Unico vantaggio della loro presenza l'aumento di aironi e garzette e chissà forse anche la comparsa nel Conca di una meraviglia che solitamente qui non si fermava...

Di quella parliamo però un'altra volta.

14 commenti:

mauri ha detto...

Sono decisamente buoni da mangiare un pò noiosi da pulire, ma il danno arrecato all'ecosistema è immane e non si potrà più tornare indietro, hanno distrutto tutto creando un nuovo ecosistema dove loro la fanno da padroni, anni fa sono stato nelle grandi valli veronesi e hanno riempito in ogni dove i corsi d'acqua a discapito di lucci, carpe, tinche, ecc. un mondo antico andato perduto.

Vera ha detto...

Si Mauri,ricordo che ne avevamo parlato parecchio tempo fa su come prepararli e sui dubbi riguardo alla salubrità delle acque in cui vivono.Non mi preoccupa la difficoltà nel pulirli, so pulire le canocchie (Squilla mantis)hai presente quanto pungono?
Il problema è che mi difetta l'istinto della caccia (pesca), sono una raccoglitrice...
E' vero che però...mmm...con un po di fantasia in fondo si potrebbe pensare che anche i gamberi si "raccolgono ;D
Dici che farei del bene all'ecosistema "raccogliendone" un po'? E come la metto se qualcuno mi chiede la licenza di pesca?

marina ha detto...

che bel racconto e che bella lezione! grazie, marina


e grazie delle tue parole

Vera ha detto...

Grazie a te Marina di darci con il tuo blog sempre un'occasione di riflessione.

iggy ha detto...

urca! pensa che a me son parse buasciate di mucche al pascolo! :-D
(ma la smettermo mai noi esseri umani di far danni in giro per il pianeta?)

Vera ha detto...

No Iggy, sembra proprio di no, e di solito quando cerchiamo di rimediare facciamo peggio.

Max T ha detto...

Che bel racconto, non sapevo di questi gamberoni rossi. Io però non avrei resistito e ne avrei preso qualcuno per cena. Peccato questo senso di colpa. Magari la prossima potresti raccontarci come sono grigliati.

Vera ha detto...

@ Max: devi chiedere a Mauri di terra e dintorni lui lo sa come sono! ;-)
assicura che sono ottimi

Andrea ha detto...

...buoni sono buoni, sono stati importati in Italia per esser venduti nei ristoranti, fate quindi voi... dannosi in maniera viscerale, distruggono ogni cosa che trovano.
di norma non sono così drastico, ma... da eliminare a tutti i costi. sì quindi alla grigliata, solo decidete voi se le acque in cui vivono sono abbastanza pulite e non inquinate da farvi stare tranquilli nel nutrirvene...
ps il mio astio non è dovuto al fatto che inun anno hanno distrutto tutte le specie animali e vegetali che vivevano nel fosso della mia famiglia, vecchio di più di 500 anni. no-no-no, è solo un'impressione.

Vera ha detto...

Beh Andrea,
mi pare uno di quei casi in cui si potrebbe unire l'utile al dilettevole, ma chi li mette vivi sulla griglia?
e gli Aironi che ne pensano?

Andrea ha detto...

beh, Vera, io lo confesso... non sono vegetariano. ho un prfondo rispetto per le bestiole che allevo, fanno una vita degna di esser vissuta e quando arriva il momento loro sostentano la mia, di vita. cerco di rispettarne la vita e la morte, e per questo non chiedo ad altri di fare le cose sgradevoli. non lo farei nemmeno in questa occasione, in cui le bestie peraltro le detesto, per cui... io! Sulla griglia le metto io! Senza nemmeno troppi rimorsi di coscienza. e gli aironi... se vogliono, un gamberone cotto non si nega a nessuno! E se fanno gli schizzinosi, le mie galline di Polverara ne faranno scorpacciate al posto loro. ciao!

Vera ha detto...

Andrea, se capiti in Romagna ti accompagno a raccoglierli, sempre che sia in un periodo in cui l'acqua è bassa e si riesce a prenderli.

freddy_973 ha detto...

brava Vera ottimo blog

Vera ha detto...

Grazie Freddy, ma è il conca ad essere bello non il blog, peccato che ci stiano lavorand un po'troppo ultimamente.