"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

lunedì 7 ottobre 2013

NEL GIARDINO SELVAGGIO

Sono fortunata, godo del previlegio di potermi aggirare in uno splendido giardino selvaggio quasi come fosse mio.
Ogni volta che voglio posso godere dei suoi silenzi, dei colori, dell’odore di bosco e di fiori che diffonde, posso camminare sotto i suoi grandi gelsi e qualche volta anche rubare un fiore da mettere in vaso sulla mia tavola. E’ un giardino un po’ speciale come la sua artefice, esuberante generoso e un po’ disordinato, un giardino di campagna che qualcuno ha avuto il coraggio di definire “en Bisar” ovvero un bisciaio.
Malgrado non volesse essere un complimento può anche essere che lo sfacciato detrattore non avesse tutti i torti, infatti anche le biscie sono rispettate ed hanno il loro posto nel giardino di Milena.
In questi giorni di inizio autunno insolitamente piovosi e cupi, proprio nei punti meno soleggiati, il giardino selvaggio ci sta regalando una delicata ma abbondante fioritura.

20131004_6861

20131004_6867


20131004_6871

In un altro angolo, un po’ per arte, un po’ per fortuna, i settembrini riprendono il lilla tenue dei ciclamini selvatici che ogni anno sbocciano sempre più abbondanti.

20131004_6879

A qualche metro l’invasione dei topinambur, che non invitati si sono aggiunti alle aiuole tra le ultime zinnie, contribuisce a giustificare il nome di Giardino Selvaggio che ho voluto attribuire a questo posto capace sempre di rasserenarmi.

20131004_6878

Oggi ho rubato al giardino di Milena un minuscolo mazzo di ciclamini selvatici, fioriscono senza le foglie

20131004_6890

20131004_6896 
Quando perdono il fiore arricciano lo stelo su se stesso fino a portare il seme che va crescendo, a contatto del suolo, e talvolta anche fin dentro il terreno. Le foglie aspetteranno la primavera per farsi vedere.
Per coronare i piccoli  fiori che ho raccolto ho usato le foglie d’edera che con una certa fantasia possono richiamare quelle del ciclamino. 

.20131007_6904

Grazie dei fiori Milena!

14 commenti:

francesca/MoscO ha detto...

Stan fiorendo anche da me i ciclamini. Mica così tanti, si fa quel che si puo' :)

PS: ciao Mile!

blogredire ha detto...

Belle le zinnie,le ho seminate l'anno scorso e sono cresciute benissimo,quest'anno me ne sono dimenticato,l'età avanza...

Vera ha detto...

MoscO, appena posso vengo a vederli
:*

Che vuoi, la vecchiaia è una malattia infettiva, prima o poi la prendiamo tutti, o almeno tutti quelli fortunati.
;)

Sara ha detto...

un giardino splendido, belle anche le euforbie!

Alligatore ha detto...

Bellissimo veramente, e anche magico, la magia della natura, e anche sensuale ... grazie di averlo condiviso con noi ;)*

Vera ha detto...

Si Sara, è un posto in cui ci si sta bene, e in primavera le euforbie sono ancora più belle con i loro fiori a tazzina.
Alligatore, ruberò qualche altra foto, magari per raccontare lo scorrere delle stagioni.

aboutgarden ha detto...

Vera il tuo giardino è bellissimo, un po' bosco e selvaggio come il mio!
adoro i ciclamini selvatici

aboutgarden ha detto...

Vera il tuo giardino è bellissimo, un po' bosco e selvaggio come il mio!
adoro i ciclamini selvatici

semola ha detto...

... fantastico... magico ... rilassante.... protettivo

Vera ha detto...

@aboutgarden: grazie Simonetta, purtroppo non è il mio anche se ne ho "ampia disponibilità" e se ne sono un po' la "madrina: quando Milena cercava casa, durante uno dei miei vagabondaggi in bici mi imbattei in una visione, questa vecchia casa con il suo giardino che aspettavano nuovi abitanti... ma questa è un'altra storia.. :)

@Semola, avvolgente, come i tuoi boschi con il loro tesoro di castagne...
Ho proprio voglia di castagne, ma qui siamo al mare, decisamente troppo in basso ;)

erbaviola ha detto...

Che meraviglia le fioriture dei ciclamini selvatici, non smetterei mai di guardarle! Qui ci cascano sopra le castagne, ma si riescono a vedere bene lo stesso… il profumo umido di terra autunnale è il corredo giusto a questa vista.

Vera ha detto...

Ciao Erbaviola, a me sono molto simpatici i ciclamini selvatici, la prima volta che li ho veduti in abbondanza è stata una notte di fine estate. Con un gruppo d'amici ero andata a spasso in un bosco affidandoci solo alla luce di una grossa torcia, d'improvviso la lampada ha rischiarato un angolo di sottobosco completamente ricoperto di cilamini, è stato bellissimo.

UnUomo.InCammino ha detto...

Altra bellezza qui.
:)

Una volta, passeggiando con A-Woman, la ex, nella stradina di campagna che passa da casa, vedemmo uno splendido esemplare di vipera.
Ella stava per tentare di ammazzarla.
La fermai.
Le vipere sono animali timidi e "riservati" e con un ruolo ecologico importantissimo.

Vera ha detto...

Non ho nulla contro le vipere, sono relativamente rare e ogni anno uccidono meno persone di quante ne uccidano le api, si nutrono di topi e fanno da nutrimento ad alcuni rapaci. Qui non ce ne sono in cambio natrici e frustoni (biacchi) abbondano. iI rettili mi sono sempre piaciuti.