"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

sabato 12 maggio 2018

PROMEMORIA E MARMELLATA

Ovvero: ricordatevi di conservare la primavera

Vi vorrei rammentare che è il giusto periodo per farlo, QUI e QUI la ricetta che ho pubblicato l’altr'anno, e sotto un’idea aggiuntiva


20160422_6258a

E INFINE:
MARMELLATA PER NON SPRECARE NULLA

Finito di filtrare lo sciroppo si possono recuperare fiori di sambuco e limone preparando una marmellata molto buona.

A quanto rimasto dalla mia ricetta del succo, in un tegame si aggiunge:

600 g di zucchero
500 g d’acqua
200 g di fiori 
2 cucchiai di aceto di mele
1 limone a pezzetti
1 pizzico di acido citrico

Si cuoce poi per il tempo necessario, circa un’ora dovrebbe andare bene, poi si frulla con un frullatore ad immersione, si porta di nuovo a bollore e si mette nei vasetti.

Io non sterilizzo le marmellate ma le verso quando sono ancora bollenti nei barattoli ed uso coperchi nuovi. I barattoli pieni li capovolgo subito in modo che il calore della marmellata disinfetti bene anche il coperchio.

5 commenti:

Alligatore ha detto...

Qui in giro, sulle mie colline, la pianta di sambuco fa concorrenza a quella del frassino, quanto a fiori e profumi. In Alto Adige con il sambuco si fanno molte cose.

semola ha detto...

... il sambuco c'è, i limoni pure ...
... no resta che provare ...

Vera ha detto...

Appunto Ally... da dove credi che io venga? :)
Vai Semola poi mi fai sapere se sei soddisfatto.

Alberto ha detto...

Qui a Milano nel giardino abbiamo un grande sambuco, e il limone viene dal mio in Liguria. Proveremo.

Agricoltore Anacronistico ha detto...

Passo la tua ricetta a mia moglie, e vediamo se riuscirò ad assaggiarla.
Grazie
A.A.